UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
26/06/2019 03:56
Home Articoli Appalti LA DIAGNOSTICA EDILIZIA COME STRUMENTO PER LA SICUREZZA E LA MANUTENZIONE

LA DIAGNOSTICA EDILIZIA COME STRUMENTO PER LA SICUREZZA E LA MANUTENZIONE

In aiuto ai gestori degli edifici interviene la diagnostica: lo strumento che verifica gli edifici e fornisce le informazioni per intervenire meno, ma meglio, attraverso un percorso di conoscenza del fabbricato e del suo stato di salute. Essa, infatti, è in grado di indicare se è necessario intervenire, localizza le componenti o le aree su cui concentrarsi, indica i tempi e le priorità con cui agire e indirizza verso le modalità di intervento più opportune.

Già nelle NTC 2008 si faceva riferimento alla diagnostica sugli edifici esistenti per valutarne la sicurezza, prima di eseguire qualsiasi intervento sul fabbricato, così da evitare azioni non necessarie, non risolutive o addirittura dannose per la costruzione. È con la pubblicazione delle NTC 2018 e relative circolari, però, che si dà ancora più importanza alle prove ed analisi in situ.

L’importanza della diagnostica non è aumentata solo a livello normativo, ma anche legislativo: dal 2003 ad oggi, infatti, numerosi sono stati gli aiuti economici che il Governo ha stanziato per agevolare gli enti pubblici nella verifica di differenti elementi dell’edificio ed iniziarli ad un percorso di diagnostica preventiva.

Dall’imposizione dell’obbligo di verifiche sismiche per gli edifici di interesse strategico del 2003, ai finanziamenti per la verifica dei solai del 2015 e 2018; dall’obbligo di conoscere l’indice di sicurezza sismica per poter ricevere fondi per qualsiasi intervento negli edifici scolastici, agli importanti finanziamenti per le verifiche sismiche per le scuole poste in zona 1 e 2.

LA DIAGNOSTICA: IL SUPPORTO AI TECNICI PER LA GESTIONE DEGLI EDIFICI

Ma cos’è nello specifico la diagnostica? La diagnostica per l’edilizia è lo strumento per gestire in modo ottimale l’edificio ed è indispensabile ai tecnici, in quanto consente di reperire tutti i dati e le informazioni che lo riguardano. Il primo requisito per prendere decisioni sulla manutenzione del fabbricato, infatti, è sapere come è composto ed individuare i rischi presenti.

Conoscere l’edificio e ricostruire la memoria storica

La diagnostica acquisisce tutte le informazioni sullo stato passato e presente del fabbricato: l’epoca di costruzione, i materiali e il loro stato di conservazione, la posizione e dimensione degli elementi, gli eventuali interventi subiti e gli eventi eccezionali che l’hanno colpito. 
Queste sono le informazioni necessarie per acquisire consapevolezza sul fabbricato e per prendere decisioni di manutenzione basate sulle esigenze e caratteristiche.

Garantire la sicurezza

La diagnostica interpreta i segnali presenti nell’edificio, individua i degradi e fornisce le indicazioni necessarie a prevenirli prima che possano diventare un pericolo, così da garantire la sicurezza degli ambienti e la Salvaguardia della Vita Umana. Grazie a verifiche e prove in situ specifiche, si è in grado di fornire informazioni riguardanti l’estensione del degrado, il livello di rischio e le sue cause.

Pianificare la manutenzione

Con le informazioni raccolte inerenti l’edificio e le sue vulnerabilità, si hanno tutti i dati per impostare un eventuale piano manutentivo. La diagnostica, quindi, è lo strumento che indica dove, come e quando intervenire: essa definisce le priorità di intervento, stabilisce i tempi e indirizza verso la modalità e la tipologia di soluzione manutentiva più opportuna.

Intraprendere un percorso diagnostico, pertanto, è necessario e propedeutico per conoscere l’edificio, progettare un piano manutentivo e garantire la sicurezza. Ma come scegliere a chi affidarsi? Quali caratteristiche deve avere chi fa diagnostica? Anche in questo le NTC 2018 forniscono qualche indicazione.

PERSONALE SPECIALIZZATO E METODO VALIDO PER L’ESECUZIONE DELLE PROVE

Nelle circolari esplicative del capitolo 8 (NTC 2018) è dichiarato che la caratterizzazione meccanica dei materiali, i rilievi e le analisi devono essere eseguiti con protocolli validi e da personale certificato.

C8.5.3 | NTC 2018

“L’esecuzione delle indagini deve seguire protocolli operativi e interpretativi di comprovata validità.”

È immediato comprendere, quindi, come il metodo e la strumentazione utilizzati per fare diagnostica, così come il personale che esegue le prove, influenzino il buon esito delle stesse.
Per ottenere informazioni valide ed adeguate alla conoscenza corretta dell’edificio, è opportuno affidarsi a degli esperti nell’esecuzione delle analisi. In questo modo il tecnico può gestire in modo ottimale il fabbricato ed eseguire una manutenzione efficace.



Tecnoindagini Srl si dedica interamente alla diagnostica degli edifici, affiancando il professionista nella progettazione ed esecuzione delle prove in situ.

TECNOINDAGINI SRL: I VANTAGGI DI AFFIDARSI AD UN’AZIENDA SPECIALIZZATA

Tecnoindagini Srl si pone l’obiettivo di fornire, agli enti pubblici, un supporto diagnostico per la gestione sicura e per la conoscenza del proprio parco edilizio. L’azienda è in grado di fornire informazioni utili per individuare le priorità di intervento del fabbricato, offrendo un servizio completo e ponendosi come unico interlocutore per l’intero percorso diagnostico.

Servizio completo, personale certificato e strumentazione all’avanguardia

Tecnoindagini Srl supporta e offre un servizio diagnostico completo: dalla scelta della tipologia e numero di prove alla loro esecuzione, dal ripristino murario alla rielaborazione delle informazioni raccolte in situ, fino alla redazione e consegna di una relazione finale completa e dettagliata, contenente tutti i dati sullo stato di salute dell’edificio.

Le analisi sono eseguite da squadre tecniche, team multidisciplinari di ingegneri ed architetti certificati all’esecuzione di prove non distruttive sugli edifici (UNI EN ISO 9712), supportati da operai specializzati nell’utilizzo della strumentazione tecnica e nel ripristino murario.

Le analisi, complementari tra loro, consentono risultati precisi, affidabili ed obiettivi, cercando di conservare il più possibile l’integrità del fabbricato. L’impego di strumentazione all’avanguardia, di proprietà e completa per eseguire verifiche ed analisi, fornisce una restituzione dettagliata ed oggettiva dei dati, consentendo rapidità di rilievo.

I dati raccolti in situ da Tecnoindagini Srl, infine, sono rielaborati in documento finale, contenente le informazioni necessarie al tecnico per progettare e programmare eventuali interventi manutentivi: quali azioni sono opportune, quando e secondo quali priorità.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information