UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
14/11/2018 05:45
Home Articoli Edilizia & Urbanistica Prevenzione sismica: la strada imposta dalle normative, inizia con la valutazione del costruito

Prevenzione sismica: la strada imposta dalle normative, inizia con la valutazione del costruito

SISMOCERT® è la verifica sismica che agevola il primo passo.

In Italia la prevenzione sismica deve focalizzarsi sull’edilizia esistente: se è vero infatti che le nuove costruzioni sono progettate per rispondere ad un sisma, purtroppo non si ha certezza di come si comporterebbe il costruito.

L’Italia è un paese in cui le nuove costruzioni sono sempre meno e il tessuto urbanistico ed infrastrutturale è ormai già ben definito. Il territorio nazionale, infatti, è ricco di borghi ed edifici storici eretti prima dell’entrata in vigore delle norme antisismiche, che presentano un’età media molto avanzata: circa il 40% degli edifici residenziali è stato costruito prima del 1960 e circa l’11% è stato realizzato dopo il 1991.

Prevenzione sismica: la strada imposta dalle normative inizia con la valutazione del costruito. SISMOCERT® è la verifica sismica che agevola il primo passo. <br />In Italia la prevenzione sismica deve focalizzarsi sull’edilizia esistente: se è vero infatti che le nuove costruzioni sono progettate per rispondere ad un sisma, purtroppo non si ha certezza di come si comporterebbe il costruito.

L’Italia è un paese in cui le nuove costruzioni sono sempre meno e il tessuto urbanistico ed infrastrutturale è ormai già ben definito. Il territorio nazionale, infatti, è ricco di borghi ed edifici storici eretti prima dell’entrata in vigore delle norme antisismiche, che presentano un’età media molto avanzata: circa il 40% degli edifici residenziali è stato costruito prima del 1960 e circa l’11% è stato realizzato dopo il 1991.

Non basta quindi limitare la prevenzione alle nuove costruzioni quando il parco edilizio esistente non è adeguato alla propensione sismica del territorio. Oltre ad essere stato costruito prima dei criteri sismici, nel tempo ha subito interventi di ristrutturazione e ampliamenti che hanno inciso sull’equilibrio e l’assetto originale delle strutture. Questi fattori evidenziano la vulnerabilità del Patrimonio e richiedono l’attenzione degli addetti ai lavori per riuscire ad individuare un approccio preventivo in grado di limitare le fragilità del costruito. 
La direzione da prendere arriva dalle normative: è proprio il legislatore che rimarca l’importanza di avviare un percorso di prevenzione sugli edifici esistenti, e indica il primo passo da compiere.

L’obbligo di valutazioni sismiche per conoscere e garantire la sicurezza del costruito in caso di sisma

Dopo il terremoto di San Giuliano nel 2002, l’Ordinanza 3274 (OPCM n. 3274 del 2003) ha introdotto l’obbligo di valutazioni di vulnerabilità sismica sul patrimonio edilizio. Ha infatti individuato nelle verifiche il primo passo, fondamentale, per conoscere l’edificio, la sua propensione sismica e, in base al territorio in cui ha sede, anche la vulnerabilità sismica. L’Ordinanza fa chiarezza: il primo passo da compiere è conoscere l’edificio e la sua propensione sismica; non vengono imposti interventi sugli edifici ma verifiche e valutazioni in grado di raccogliere le informazioni sulle costruzioni e di indicare come garantire sicurezza anche in caso di sisma. La valutazione sismica della costruzione è il primo passo ed è obbligatorio, mentre l’intervento non è sempre necessario.

Questo non significa che gli interventi sugli edifici esistenti siano superflui, ma prima occorre sempre eseguire le verifiche sismiche: solo una valutazione dell’edificio può determinare se è necessario intervenire e stabilire qual è l’intervento adeguato e definitivo.

Verifiche sismiche sostenibili

SISMOCERT® è la verifica sismica degli edifici che agevola il percorso di prevenzione sismica. Consente di eseguire le verifiche sismiche prescritte dalla normativa attraverso un metodo speditivo indicato dalle NTC, in modo da conoscere la propensione sismica delle costruzioni senza azioni eccessivamente invasive ed onerose.

SISMOCERT® è lo strumento di supporto per i tecnici in quanto fornisce tutte le informazioni richieste dalle normative e le indicazioni per orientare la manutenzione sismica all’insegna della sicurezza. Infatti, SISMOCERT® calcola l’indice di sicurezza sismica, il valore richiesto dalle NTC che stima il livello di sicurezza globale dell’edificio in caso di sisma; indica anche le vulnerabilità specifiche dell’edificio, localizzando quindi tutti gli elementi che potrebbero diventare pericolosi definendo anche come metterli in sicurezza.
Inoltre, SISMOCERT® elabora la classificazione sismica dell’edificio. Valuta i parametri di interesse e definisce in quale, tra le 7 classi di rischio, rientra l’edificio. 

SISMOCERT® fornisce tutte le informazioni sull’edificio e la sua propensione sismica e indica anche le azioni da portare avanti per continuare il percorso di prevenzione sismica imposto dalle normative.

Per ulteriori informazioni sulla prevenzione sismica e SISMOCERT® visita il sito di TecnoIndagini S.r.l. o richiedi la documentazione gratuita.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information