UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/10/2018 22:41
Home

Personale, nuovi piani dei fabbisogni entro il 22 settembre per evitare il blocco delle assunzioni

di Vincenzo Giannotti

Dopo l'acquisizione dei pareri, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 173/2018, il decreto del Dipartimento della funzione pubblica 8 maggio 2018con le linee di indirizzo per la predisposizione dei piani dei fabbisogni di personale da parte delle amministrazioni pubbliche. Per chi non adotta il piano entro 60 giorni, cioè entro il 22 settembre, le norme prevedono la sanzione del blocco delle assunzioni (articolo 6, comma 6, al Dlgs 165/2001), fatto salvo il fabbisogno del personale già adottato dall'ente.

Lo stesso divieto di assunzione di nuovo personale è anche applicato per le altre fattispecie definite dal decreto: mancata trasmissione dei piani entro 30 giorni dalla loro adozione (articolo 6-ter, comma 5, del Dlgs 165/2001), in caso di mancato rispetto dei vincoli finanziari e in presenza di una non corretta applicazione delle disposizioni che dettano la disciplina delle assunzioni.

Le precisazioni per gli enti locali

In termini di assolvimento degli obblighi di trasparenza, il decreto precisa che li si può rispettare inserendo sul sito istituzionale dell'ente dei dati trasmessi al Sico. Avuto riguardo agli enti locali, si chiarisce come il modello da utilizzare, ai fini dell'obbligo di trasmissione del piano entro i successivi trenta giorni dalla sua adozione, sarà concordato con i relativi interlocutori istituzionali, valutando l'opportunità di differenziarlo in relazione alla diversa dimensione dell'ente locale, ferme restando le informazioni minime presenti sul sistema Sico. Si ricorda come per gli enti locali sia fondamentalel'intesa in conferenza unificata (articolo 6-ter, comma 3, del Dlgs165/2001) che è avvenuta nella seduta del 19 aprile 2018, a seguito delle modifiche richieste dai rappresentanti delle Regioni e degli enti locali.

I contenuti essenziali delle linee di indirizzo

Secondo le linee di indirizzo del decreto gli enti locali dovranno procedere in via preliminare a una analisi qualitativa e quantitativa delle proprie esigenze, basandosi su alcuni parametri standard numerici, oltre alla definizione delle tipologie di professioni e competenze professionali che meglio risponde all'evoluzione dell'organizzazione del lavoro. Il piano deve avere una visione triennale con adozione annuale in merito al fabbisogno necessario, eventuali modifiche nel corso dell'anno sono ammesse solo a fronte di situazioni nuove e non prevedibili con adeguata motivazione. I piani di fabbisogno sono, inoltre, soggetti al controllo preventivo da parte dell'organo di revisione contabile che dovrà attestare la coerenza dello stesso ai vincoli finanziari. Il piano, infine, è soggetto a informativa sindacale, qualora prevista nei rispettivi contratti nazionali.

Il superamento della dotazione organica

La nuova dotazione organica avrà natura finanziaria, ossia di spesa massima assentibile da parte dell'ente locale e non più, come avvenuto finora, quale spesa teorica. La dotazione organica sarà, pertanto, formulata partendo dal valore finanziario dell'ultima dotazione organica approvata quantificando il valore dei singoli trattamenti economici delle categorie o qualifiche in essa contenuta. Si dovrà verificareo in ogni caso che il limite teorico assentibile sia, in ogni caso, dato dalla spesa del personale in servizio che andrà sommata alle capacità assunzionali previste dalla legislazione. Questo valore ottenuto non potrà, in ogni caso, essere superiore al valore limite della spesa del personale consentito dalla legge per gli enti locali (media della spesa sostenuta nel triennio 2011-2013). Una volta definita la dotazione organica nel suo limite massimo di spesa, essa dovrà essere obbligatoriamente rimodulata dall'ente in funzione della programmazione delle assunzioni secondo le facoltà assunzionali vigenti, così come definite nel piano dei fabbisogni.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information