UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
20/09/2018 10:47
Home Articoli Pubblica Amministrazione Dal 1° luglio è confermato l’obbligo di fatturazione elettronica per i subappaltatori e subcontraenti della PA

Dal 1° luglio è confermato l’obbligo di fatturazione elettronica per i subappaltatori e subcontraenti della PA

Nessun rinvio per l’obbligo della fatturazione elettronica per i subappaltatori ed i subcontraenti della filiera delle imprese nei rapporti con la P.A.: nel d.l. 28 giugno 2018, n. 79 (art. 1, lett. a)), rubricato Proroga del termine di entrata in vigore degli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante, pubblicato sulla GU Serie Generale n.148 del 28-06-2018, infatti, il posticipo al 1° gennaio 2019 della fatturazione elettronica è stato previsto solo per le cessioni di carburanti per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione.

Come è noto, l’art. 917 comma 1 lett. b) della legge 27 dicembre 2017, n. 205 ha previsto l’obbligo della fatturazione elettronica per le “prestazioni rese da soggetti subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese nel quadro di un contratto di appalto di lavori, servizi o forniture stipulato con un'amministrazione pubblica. Ai fini della presente lettera, per filiera delle imprese si intende l'insieme dei soggetti, destinatari della normativa di cui all'articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 [la legge fondamentale in materia di tracciabilità dei pagamenti – n.d.r.], che intervengono a qualunque titolo nel ciclo di realizzazione del contratto, anche con noli e forniture di beni e prestazioni di servizi, ivi compresi quelli di natura intellettuale, qualunque sia l'importo dei relativi contratti o dei subcontratti. Le fatture elettroniche emesse ai sensi della presente lettera riportano gli stessi codici CUP e CIG di cui all'articolo 25, comma 2, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, riportati nelle fatture emesse dall'impresa capofila nei confronti dell'amministrazione pubblica”.

Lo scorso 30 aprile, con la circolare. n. 8/2018, l’Agenzia delle Entrate aveva fornito alcuni cenni sull’obbligo di fatturazione elettronica delle prestazioni rese da subappaltatori e sub contraenti. Nell’occasione i tecnici dell’Agenzia avevano evidenziato che, “in attesa di un successivo documento di prassi che esamini compiutamente le specifiche problematiche del settore, […] la novella recata dal citato articolo 1, comma 917 (cfr. la lettera b), troverà applicazione per i soli rapporti (appalti e/o altri contratti) “diretti” tra il soggetto titolare del contratto e la pubblica amministrazione, nonché tra il primo e coloro di cui egli si avvale, con esclusione degli ulteriori passaggi successivi.
Esemplificando: se l’impresa A stipula un contratto di appalto con la pubblica amministrazione X ed un (sub)appalto/contratto con B e C per la realizzazione di alcune delle opere, le prestazioni rese da A ad X saranno necessariamente documentate con fattura elettronica (come oggi già avviene in ragione del Decreto Interministeriale 3 aprile 2013, n. 55) al pari di quelle da B o C ad A (in ragione delle nuove disposizioni e fatte salve le esclusioni prima richiamate).Al contrario, laddove B e/o C si avvalessero di beni/servizi resi da un ulteriore soggetto (in ipotesi 
D) per adempiere gli obblighi derivanti dal (sub)appalto/contratto, D resterebbe libero di emettere fatture secondo le regole ordinarie e, dunque, anche in formato analogico (almeno sino al 1° gennaio 2019).
Il predetto comma 917, inoltre, prevede l’indicazione obbligatoria sulla fattura elettronica del Codice Identificativo Gara (CIG) e del Codice Unitario Progetto (CUP). 
In tal senso, nelle motivazioni del Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate emanato in data odierna, vengono fornite specifiche indicazioni sulle modalità di compilazione della fattura elettronica, laddove il CIG ed il CUP vanno obbligatoriamente riportati in uno dei seguenti blocchi informativi: <Dati Ordine Acquisto>, <Dati Contratto>, <Dati Convenzione>, <Dati Ricezione> o <Dati fatture collegate>”.

 

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information